Centro di rieducazione sonico vibrazionale
Stimolazione musicale e sistema immunitario

La stimolazione con musica operistica induce una maggiore sopravvivenza di topi sottoposti a trapianto cardiaco eterologo e mantiene la generazione di cellule regolatoria CD4+ e CD25+.

J Cardiothorac Surg 2012 Mar 23;7(1):26
Auditory stimulation of opera music induced prolongation of murine cardiac allograft survival and maintained generation of regulatory CD4+CD25+ cells. Uchiyama M, Jin X, Zhang Q, Hirai T, Amano A, Bashuda H, Niimi M – Teikyo University, Tokyo, Japan

Si ritiene comunemente che la musica possa influenzare la modulazione del sistema immunitario. Questo studio ha indagato l’effetto dell’esposizione alla musica nella regolazione del sistema immunitario dei topi sottoposti a trapianto cardiaco eterologo. Gli animali sottoposti a trapianto sono stati esposti a tre differenti generi musicali: “La Traviata” (opera), Mozart (classica) e Enya (new age) o una di sei differenti frequenze di suoni, per 7 giorni. Inoltre, un gruppo di animali con perforazione della membrana timpanica è stato esposto all’opera, mentre un gruppo è stato esposto all’opera per 7 giorni prima di ricevere il trapianto. Sono stati misurati indicatori della modulazione del sistema immunitario, e si è osservato che gli animali esposti alla musica d’opera o di Mozart avevano una sopravvivenza al trapianto significativamente superiore, mentre quelli esposti ai suoni o alla musica new age non ottenevano lo stesso risultato. Gli animali con perforazione timpanica o quelli pre-trattati con la musica rigettavano il trapianto. Il trasferimento adottivo di splenociti CD4+ o CD4+CD25+ derivati da animali con trapianto primario esposti all’opera provocava un significativo incremento nel tempo di sopravvivenza negli animali con trapianto secondario. La proliferazione degli splenociti, la produzione di IL2 e dell’interferone gamma venivano soppressi negli animali esposti all’opera e la produzione di IL4 e IL10 degli animali trapiantati esposti all’opera era aumentata rispetto a quella degli animali non trattati. Questi risultati suggeriscono che l’esposizione alla musica per opera possa modulare la risposta del sistema immunitario CD4+CD25+ e possa aumentare la produzione di citochine anti infiammatorie causando un prolungamento del tempo di sopravvivenza. (dalla Newsletter della Fondazione Mariani).

Lo schema sperimentale proposto da Uchiyama  et al. è particolarmente complesso e offre il fianco ad alcune critiche, ma deve essere convenientemente sottolineato come trattandosi di topi, certamente non potrà essere invocato l'effetto placebo! Il fatto poi che prelevando cellule immunocompetenti prese da topini trapiantati esposti all'opera in topini non esposti ma trapiantati, veniva prolungata la vita anche di questi ultimi, da ragione del fatto che siano state in qualche modo influenzate dalla musica proprio le cellule del sistema immunitario; e che questa influenza deriva certamente da quello che i topi hanno sentito attraverso le orecchie, perchè nei gruppi di topi in cui le orecchie sono state messe sperimentalmente fuori uso (perforazione della membrana timpanica) non hanno ottenuto nessun miglioramento del sistema immunitario.

Categorie correlate : musica, Sistema immunitario. Tags : , , .

Leave a comment

  Nome  -  necessario             E-mail  - necessaria -  non verrà pubblicata